Browsing All posts tagged under »Gazzetta di Modena«

Modena Pork. Cronache di “normalità” emiliana ai tempi del coronavirus.

marzo 7, 2020

0

A Modena sembra che il tempo non sia più capace di scorrere in avanti. Più si sfoglia il calendario e più ci si attorciglia in un eterno loop che ricicla perennemente se stesso, le stesse situazioni, i soliti “fatterelli quotidiani, a volte insipidi a volte irritanti”, habĭtus che all’inizio magari fanno anche rumore e danno […]

“Achtung! Banditen” Sul linguaggio e sulla condizione operaia in provincia di Modena nel 2018: il caso Italpizza.

dicembre 14, 2018

0

“La gente comoda nelle case asciutte provò dapprima compassione, poi disgusto, infine odio per la gente affamata”. John Steinbeck, “Furore”.   Cariche e lancio di lacrimogeni da una parte, lavoratori che denunciano e che chiedono la fine di un sistema di sfruttamento con ampie fette di irregolarità dall’altra. Questo, in sostanza, quello che è successo […]

Gli spari di Castelfranco nella cloaca della stampa modenese.

settembre 25, 2018

0

Non è la prima volta che ci occupiamo direttamente della stampa cittadina e il sospetto è che non sarà nemmeno l’ultima. Forse occorrerà ripeterlo fino allo sfinimento ma crediamo che il problema della qualità dell’informazione in Italia e in città chiaramente, sia un problema politico di non-secondaria rilevanza. Che la stampa di Modena fosse per […]

Cuori impavidi o nani da giardino?

novembre 17, 2017

0

  La facciamo breve. Molto breve, giusto per levarci qualche sassolino dalle scarpe. All’alba del 16 novembre 2017 la Gazzetta di Modena se ne esce con un doppio paginone (Pag. 32-33) sullo sfruttamento nel distretto carni modenese. Nuovi schiavi, un omicidio per coprire la contraffazione, reati sempre prescritti, caporalato e pure la politica che si […]

È la stampa modenese, bellezza! Una merda vera e propria.

agosto 14, 2017

0

“Tu vuoi conoscere le intenzioni del governo? Io so solo che gli atei di Istanbul hanno bisogno dell’odio nazionale per i loro scopi. Poiché l’essenza più profonda dell’empietà è la paura e il presentimento della patria perduta. E così in ogni piccola città essi istituiscono sale d’informazione per diffondere il loro cattivo volere…” Franz Werfel, […]

A Modena c’è un problema di “percezione”.

marzo 19, 2017

0

….conoscenze che trapassano quel tempo e quel luogo perché si ricollegano agli strati profondi, permanenti e ricorrenti, dei processi sociali e dell’esperienza umana. Esse ci dicono che non esiste nulla capace di vietare che ciò che è accaduto a Thalburg a cavallo degli anni Trenta possa prima o poi accadere di nuovo, in Germania o […]

“Sicurezza per gli anni Ottanta.” Tra Modena e il Bronx.

dicembre 24, 2016

0

«“Sicurezza per gli anni Ottanta”: il cartello della socialdemocrazia tedesca mi accompagna in ogni stazione della regione del Reno settentrionale e della Westfalia. La parola “sicurezza” caratterizza le elezioni nella Repubblica Federale Tedesca. Chi offre più sicurezza, vince. Anche se i candidati sono favorevoli all’energia atomica. Si tratta della sicurezza per la propria Mercedes, per […]